logo di stampa italiano
 
 
Sei in: Il Gruppo Hera » Strategia

Strategia

I risultati degli ultimi quattro anni evidenziano l'importante percorso compiuto dal Gruppo, oggi diventato uno dei maggiori operatori per fatturato e per capitalizzazione nel settore utility in Italia. Nel periodo 2002-2006 è stato più che raddoppiato il Margine Operativo Lordo con una crescita media del +22% all'anno. Questo sviluppo è il risultato di un'efficace strategia che ha perseguito linee di crescita, sia interne che esterne, considerate innovative per l'industria di riferimento.
La crescita interna del Gruppo, che ha contribuito all'incremento del Margine Operativo Lordo in misura rilevante (oltre il 50% della crescita complessiva), si è focalizzata, da un lato, sull'espansione del giro d'affari offrendo un maggior numero di servizi core alla clientela esistente - favorendo in tal modo sia la fidelizzazione che la redditività del business - e dall'altro, sull'innalzamento dei livelli di efficienza attraverso politiche di contenimento dei
costi e la riorganizzazione delle attività operative.
La crescita attraverso il consolidamento, effettuato con operazioni di fusioni e acquisizioni di aziende multiutility, iniziata con la costituzione di Hera (nata dall'aggregazione di 11 utility dell'Emilia Romagna), è proseguita costantemente durante i quattro anni di vita contribuendo ad incrementare il Margine Operativo Lordo di quasi il +50% (rispetto a quello realizzato nel 2002).

     
Seabo, Area, Unica,Amia
Amir, Taularia,Asc, Amf, Sis e
Team
GeatAgeaMetaAspes
 
Dati economici consolidati (m) 20022003200420052006
Ricavi1.0671.2221.4932.1012.312
MOL192243293386427
 

Nel corso del 2006 l'espansione del gruppo è stata perseguita con l'acquisito di partecipazioni azionarie in due società multiutility operanti in territori confinanti: il 22% di Aspes Multiservizi Spa (portando la partecipazione di Hera al 49,7%)che opera nella parte settentrionale della regione Marche; l'operazione ha permesso a Hera di diventare un socio di riferimento strategico per Aspes Multiservizi Spa che ha avviato un progetto di consolidamento con altre due aziende multi-utilitity operanti in territori limitrofi.

Nel 2006 è stato inoltre acquisito il il 46,5% di SAT, società multiutility operante nella provincia di Modena (in aree contigue a quelli della società Meta, integrata nel Gruppo Hera alla fine del 2005).

Questa strategia ha permesso di rafforzare la posizione competitiva in tutti i business e di beneficiare di una serie di agevolazioni in termini di allungamento del periodo delle concessioni di tutte le attività regolamentate (nel 2002) ed in termini di migliori condizioni tariffarie nelle attività di distribuzione gas (a partire dal 2006).

Negli ultimi quattro anni, sono state realizzate ulteriori operazioni di M&A su aziende monobusinessche hanno permesso un rilevante rafforzamento delle posizioni di mercato del Gruppo nelle attività della gestione dei rifiuti e di quelle energetiche.

Con riferimento al business dei rifiuti sono da menzionare l'acquisizione di Centro Ecologia Ambiente di Ravenna dal Gruppo Eni, che ha apportato un impianto WTE dedicato ai rifiuti speciali con autorizzazione Cip 6, e la fusione di un ramo d'azienda di Geat Distribuzione Gas(attiva nel servizio di raccolta e trattamento dei rifiuti urbani nel comune di Riccione).

Nell'attività del gas, l'espansione è stata prevalentemente focalizzata sull'integrazione a valle della catena del valore attraverso l'acquisizione di medio-piccole aziende, con l'intento di completare progressivamente la copertura del territorio di riferimento.

Nel 2006 è stata acquisita e fusa la società Geat DistribuzioneGas operante nell'area di Riccione al'interno del territorio di riferimento del Gruppo Hera.

In linea con gli orientamenti strategici dei maggiori player europei del settore, Hera ha attuato una strategia commercialeDual Fuel che prevede l'offerta di energia elettrica ai clienti già serviti con le attività del gas.

Il successo ottenuto sul mercato dalla vendita di energia elettrica ha richiesto un ulteriore potenziamento nella generazione elettrica (con l'acquisizione di partecipazioni di minoranza nelle società Calenia Energia e SET operate nel 2004) per garantire una maggiore copertura della domanda del mercato servito.

Nel 2006 è stata acquisita la rete di distribuzione elettrica nella provincia di Modena dall'Enel rafforzando anche la parte regolamentata del business.

 

Acquisizioni nel settore gas

Attività

Proprietà

Argile Gas (Bologna)

Vendita

100%

Gasgas (Ferrara)

Vendita

100%

Tecnometano (Ferrara)

Distribuzione

100%

TS Distribuzione (Bologna)

Distribuzione

100%

TS Energia (Bologna)

Vendita

100%

SGR Servizi (Rimini)

Vendita

20%

Geat Gas (Riccione)

Vendita e distribuzione

100%
 
continua