logo di stampa italiano
 
 
Sei in: Analisi per Area d'Affari

Analisi per area d'affari

Di seguito si propone un’analisi dei risultati della gestione realizzati nelle aree d’attività in cui opera il Gruppo: (i) settore della distribuzione e vendita di Gas metano e GPL, (ii) settore di distribuzione e vendita di Energia Elettrica, (iii) settore del Ciclo Idrico Integrato (Acquedotto, Depurazione e Fognatura), (iv) settore dell’Ambiente (Raccolta e Trattamento dei rifiuti) e (v) del settore Altre Attività (il Teleriscaldamento, la Pubblica Illuminazione, la Gestione del Calore ed altri servizi minori).

Le aree di attività nel 2007 non sono sostanzialmente cambiate: nel contributo al margine operativo lordo, aumenta il peso dell’area ambiente e diminuisce quello dell’area gas. Relativamente ai ricavi diminuisce il peso percentuale dell’area energia elettrica  soprattutto in relazione al consolidamento dell’azienda di Pesaro che non svolge attività in questa area di business.

Al fine di fornire i necessari approfondimenti sull’andamento del 2006, si espone l’analisi per le diverse aree di attività in cui opera il Gruppo confrontata con i dati del 2005 comprensivi dell’area ex-Meta. La composizione e l’evoluzione tra i corrispondenti periodi 2005 e 2006 in termini di Ricavi e Margine Operativo Lordo è rappresentata nei seguenti grafici:

Composizione del portafoglio di Business

 
composizione del portafoglio di business, ricavi
 
composizione del portafoglio di business, margine operativo lordo
 

Nei prossimi capitoli viene rappresentata un’analisi dei risultati della gestione realizzati per aree d’affari. I conti economici per area d’affari sono comprensivi dei costi di struttura, comprendono gli scambi economici tra le stesse valorizzati a prezzi correnti di mercato e, per il 2005, come anticipato, sono stati resi omogenei includendo i relativi dati relativi all’area modenese integrata.

Si evidenzia inoltre che l’analisi per aree d’affari comprende gli incrementi delle costruzioni in economia/lavori in corso e, quindi, i relativi costi. Tali voci, come previsto nelle indicazioni dei principi IAS, sono indicate a rettifica dei costi come costi capitalizzati nei singoli prospetti.